Olympia Rovereto logo dolomiti energia logo
cerca apri menu
dolomiti energia logo
Serie A2

Futsal Finals: ultimo atto di una straordinaria stagione

Il giorno della finale è arrivato. A settembre in pochi, o forse nessuno, ci avrebbe mai sperato. A Natale 2023 l’Olympia era terzultima in campionato, ma con l’anno nuovo, guarda caso anno olimpico, ci fu un crescendo che ha fatto arrivare la formazione di Saiani prima al secondo posto, poi alla finale dei playoff eliminando due compagini toste come l’MGM 2000 ed il Milano Calcio a 5.
Ora sarà il «Palacattani» di Faenza il teatro della prossima recita, in palio la promozione in A2 Élite, seconda serie nazionale del futsal. Avversario che culla, ovviamente, la stessa speranza delle «pantere», il BFC 1909 Futsal, anch’esso arrivato alle «Futsal Finals» dopo il terzo posto nel girone B e l’eliminazione di Dozzese ed Olimpia Regium.
Alle 21 inizierà questa sfida decisiva con tante speranze ed una certezza, quella di una stagione comunque straordinaria per l’Olympia Rovereto.

Andrea Frisenna, capitano dell'Olympia Rovereto
Andrea Frisenna, capitano dell'Olympia Rovereto

Il capitano Andrea Frisenna ha appena rinnovato e la prossima sarà la settima stagione in rossoblù, dopo aver indossato le maglie di Hdi, Giacchabitat, Trento, Rotal Rovereto e Futsal Atesina.
«Ormai l’Olympia è casa mia – spiega – ho pensato se ero ancora fisicamente valido, ma devo dire che mi sento meglio ora che ad inizio stagione. Il rinnovo è stato la diretta conseguenza di questa stagione». Ed in effetti Andrea ha messo a segno tre gol nel girone di ritorno (fra la 14ª e la 21ª giornata) e quindi uno all’MGM 2000 nel ritorno ed uno al Milano nell’andata.
«Sto bene fisicamente ed ho acquisito fiducia assieme al cammino della squadra e le cose poi vengono da se; bisogna farsi trovare pronti perché ci alleniamo tutta la settimana proprio per questo».
Ora la partita più importante.
«Sarà, per la maggior parte di noi, quella più importante affrontata nella carriera e per il futsal trentino. Vogliamo arrivare pronti e dare il massimo nei minuti che metteremo assieme sul parquet romagnolo. Daremo il massimo per ottenere il risultato che tutti auspichiamo».
Questa formazione l’avete affrontata due stagioni fa in serie B, quando si chiamava Aposa. Anche loro sono cresciuti molto in questi ultimi anni.
«Sarà una bella partita da vedere, hanno una formazione compatta e guidata da un mister carismatico, preparato ed esperto come Carobbi. Sappiamo che è un team tosto, altrimenti non sarebbero arrivati fino a qui. Il massimo obiettivo è alla portata per entrambe e quindi, vinca il migliore».
Hai ancora qualche sogno nel cassetto?
«Quello di accompagnare i miei compagni in una serie superiore, ma non intendo lasciarli in futuro. Magari con altri compiti anche dopo, sogno di vedere l’Olympia anche più in alto. Probabilmente non come giocatore, vista l’età, ma l’idea è di continuare anche con altri compiti, sempre a contatto con la squadra».

Frisenna vuole ruggire anche domani
Frisenna vuole ruggire anche domani

Il PalaCattani di Faenza, teatro della finale di domani (Foto Divisione Calcio a 5)
Il PalaCattani di Faenza, teatro della finale di domani (Foto Divisione Calcio a 5)

La diretta sarà su «Futsal Tv», la terna arbitrale composta da Buzzacchino di Taranto e Galasso di Aprilia con Macca di Imola cronometrista.
Mister Saiani ha convocato questi giocatori: Ceschini, Veronesi, Bernardelli, Thyago, Cristel, Moufakir, Rafinha, Maddalosso, Secchi, Onzaca, Bazzanella, Frisenna, Simoncelli.

Aspettando....
Aspettando....

FOTO DI LEO HODAJ

Autore
Cristiano Caracristi

Elenco degli argomenti delle notizie:

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,832 sec.